Avvio di un’attività al dettaglio online – Esempio di modello di business plan

Sei interessato a avviare un’attività commerciale online? Vuoi conoscere le migliori idee di business al dettaglio per iniziare con pochi soldi o niente? È necessario un modello di business plan di vendita al dettaglio e uno studio di fattibilità? Quindi ecco una guida su come avviare un’attività di vendita al dettaglio online .

Un’attività di vendita al dettaglio è semplicemente un’attività che comporta l’acquisto di beni all’ingrosso o all’ingrosso e la rivendita agli utenti finali o ai consumatori. I rivenditori sono una parte importante di un sistema integrato noto come catena di approvvigionamento o catena di distribuzione. Un rivenditore acquista beni o prodotti in grandi quantità direttamente dal produttore o tramite un grossista, quindi vende in quantità minori ai consumatori per un profitto.

In effetti, un commercio al dettaglio è una delle attività più popolari per la sua facilità di installazione e funzionamento. Il settore della vendita al dettaglio ha alcuni giganti e marchi come Amazon, Wal-Mart, Shop Rite, Jumia, Konga, IKEA, ecc. Se ti guardi intorno, devi vedere almeno due o più negozi al dettaglio.Pertanto, la maggior parte delle persone sta alla larga dall’industria a causa della presunta concorrenza o saturazione del mercato.

Tuttavia, chi è creativo può adottare un nuovo approccio creando un negozio affari online. Ora perché dovresti avviare un’attività di vendita al dettaglio online e chi dovrebbe iniziare un’attività di vendita al dettaglio. Bene, di seguito sono riportati alcuni motivi per cui dovresti considerare di avviare un’attività di vendita al dettaglio.

Sei motivi per cui dovresti avviare un’attività di vendita al dettaglio online

  • Il settore della vendita al dettaglio è molto vasto e ci sono molte categorie di prodotti. Dandoti così la possibilità di scegliere in quale campo vuoi essere, quale prodotto vuoi vendere e con quale tipo di clienti o clienti vuoi trattare.
  • È facile avviare un’attività di vendita al dettaglio. e corri. Tutto quello che devi fare è decidere cosa vuoi vendere e trovare una fonte di approvvigionamento.
  • Non esiste un capitale minimo previsto. Puoi iniziare con un capitale molto basso e gestire la tua attività da un chiosco.
  • Non vi è alcuna barriera all’ingresso e la vendita al dettaglio non richiede alcuna licenza o permesso speciale tranne il permesso operativo generale.
  • Il commercio al dettaglio è molto redditizio in quanto vi è sempre una domanda di prodotti e servizi al dettaglio, poiché la maggior parte dei prodotti sono bisogni quotidiani o bisogni di base.
  • Puoi persino avviare un’attività di vendita al dettaglio sul Web senza possedere o immagazzinare alcun prodotto. Puoi spedire prodotti ai tuoi clienti direttamente dal produttore o dal grossista senza nemmeno toccare i prodotti.
LEGGERE  Avvio di un'azienda di riciclaggio del vetro - Esempio di modello di business plan

Avvio di un’attività di vendita al dettaglio online – Modello di piano di business di esempio

1. Scegli un prodotto o una linea di prodotti da vendere

Il primo passo per avviare un’attività di vendita al dettaglio, sia online che offline, è decidere il tipo di prodotti che venderai. Ora il miglior prodotto da vendere è in realtà quel prodotto che ha una domanda di mercato. Deve essere un prodotto che comprendi le sue caratteristiche e i suoi vantaggi. Se stai andando alla vendita al dettaglio di cosmetici, devi avere un’idea del funzionamento dei cosmetici e della tendenza nel settore della cura della bellezza.

2. Scrivi un piano aziendale

Un business plan è molto importante soprattutto quando si avvia un’attività di vendita al dettaglio. Il motivo per cui la maggior parte dei rivenditori si lamenta del business e della sua economia è perché la maggior parte di loro si è avventurata nella vendita al dettaglio senza un adeguato studio di fattibilità e pianificazione .

Un piano aziendale al dettaglio ti consentirà di sapere quanto capitale di investimento ti servirà, in che modo la tua attività al dettaglio si commercializzerà da sola, opererà e stabilirà anche il tuo margine di profitto. Ecco un modello di piano commerciale di esempio per aiutarti a iniziare.

Il costo per avviare un’attività di vendita al dettaglio dipende dall’entità dell’attività che si intende avviare e dal tipo di prodotti che si intende trasportare. Il costo stimato per l’avvio di un’attività di vendita al dettaglio dovrebbe essere compreso tra $ 5.000 e $ 100.000 a seconda delle dimensioni e della posizione del negozio. Ora, a causa della complessa natura del calcolo delle stime finanziarie e delle proiezioni di vendita, è consigliabile contattare uno scrittore di piani aziendali professionali per assistenza.

LEGGERE  Come proteggere i tuoi soldi dal governo

È anche importante evidenziare la propria visione e la propria missione, lo stile di gestione e team, strategia operativa, analisi della forza lavoro, strategia di marketing e completate con il vostro sommario esecutivo. Dopo aver preparato il piano aziendale, è necessario raccogliere il capitale necessario per iniziare l’operazione . Puoi chiedere prestiti alle banche commerciali o raccogliere fondi dagli investitori angel , investment bankers o Venture capitalist .

3.Registra un nome commerciale

Devi scegliere un nome commerciale per il tuo negozio al dettaglio e se stabilirai una presenza online, potresti dover scegliere un nome di dominio corrispondente. È importante scegliere un nome commerciale e un nome di dominio che sia personalizzabile, breve e facile da ricordare. Puoi cercare in Internet idee per nomi di attività commerciali.

4. Ottieni una licenza commerciale al dettaglio

Il tuo avvocato o consulente può assisterti nel processo o nell’acquisizione di una licenza commerciale in quanto potrebbe essere necessario disporre di un numero di identificazione del datore di lavoro e di una registrazione appropriata. Tuttavia, devo dichiarare chiaramente che il problema delle licenze può variare a seconda del paese e degli stati.

Prendiamo la Nigeria come esempio, la vendita al dettaglio è un business che non ha quasi alcun ostacolo burocratico, soprattutto quando si tratta di licenze e permessi . Ma negli Stati Uniti o in Canada, la gestione di un’azienda al dettaglio può richiedere tre tipi di licenza:

  • Licenza fiscale sulle vendite – Non tutti gli stati o località richiedono licenze commerciali aggiuntive, ma quasi tutti gli stati richiedono una licenza per l’imposta sulle vendite che consente di addebitare ai clienti un’imposta sulle vendite e quindi pagarla all’agenzia competente.
  • Licenze federali – Ci sono alcuni prodotti che sono regolamentato a livello federale e richiede una licenza federale e talvolta anche statale per la vendita.Contatta l’ufficio governativo degli Stati per scoprire quali moduli e azioni sono richiesti per questo.
  • Licenza al dettaglio – Questi devono essere fatti di persona perché l’azienda potrebbe richiedere una licenza commerciale locale , un permesso di vendita o un permesso di salute a seconda del prodotto che stai vendendo.
LEGGERE  50 migliori idee per le piccole imprese in arrivo in India per il 2021

5. Assicurare una buona posizione

Una buona posizione è molto importante per il successo del tuo negozio al dettaglio. Il tuo spazio commerciale al dettaglio dovrebbe avere abbastanza spazio per ospitare la visualizzazione del tuo prodotto e avere uno spazio aggiuntivo in cui è possibile gestire le attività amministrative e contabili. Il tuo negozio al dettaglio dovrebbe essere situato in una zona facilmente accessibile e ad alto traffico.

Inoltre, i clienti target dovrebbero essere presi in considerazione al momento della creazione del negozio. Ad esempio, se ti occuperai di generi alimentari e di provviste, un buon posto dove collocare il tuo negozio è nelle aree residenziali. Se vuoi vendere scarpe da ginnastica o kit sportivi, dovresti trovarti vicino a uno stadio.

6. Riempi il tuo negozio al dettaglio di merci

Per iniziare l’operazione, devi parlare con i tuoi colleghi proprietari di negozi al dettaglio per scoprire i migliori produttori per ordinare la tua fornitura. Una volta che hai un elenco dei potenziali fornitori di forniture, chiamali e chiedi quanto è il loro ordine minimo di apertura e per inviarti qualsiasi nuova documentazione relativa agli account.

7.Assumi dipendenti

Sviluppa un piano per il personale della tua azienda di vendita al dettaglio. Considera le ore di apertura dell’azienda, il tipo di persone da impiegare e quanto le pagherai. Dovresti anche assicurarti di assumere personale competente e qualificato.

LEGGERE  Finanziamento per camion alimentari - 22 fonti di sovvenzioni per le piccole imprese

8. Ottieni le attrezzature necessarie

Oltre ai prodotti o alle merci, ci sono alcune attrezzature necessarie per far funzionare il tuo negozio al dettaglio. Esempi di tali apparecchiature sono:

  • POS (punto vendita)
  • banco cassa
  • espositore
  • scaffale
  • Frigorifero
  • Congelatore
  • Carrello
  • Banco cassa
  • Scanner per registratore di cassa
  • Carrello
  • Un furgone per la consegna di prodotti ai clienti su richiesta
  • Sistema informatico
  • Alimentazione alternativa ( Generatore )

9. Commercializza la tua attività di vendita al dettaglio

Un’attività di vendita al dettaglio è quella che si commercializza soprattutto quando c’è meno concorrenza per il prodotto che stai trasportando e l’ambiente in cui stai operando. Ma quando c’è una forte concorrenza , devi marchiare la tua attività e distinguerti. Di seguito sono riportate alcune idee, strategie e tecniche di marketing.

a. Crea un negozio al dettaglio online facile da usare e fai in modo che i tuoi clienti possano acquistare da te

b. Offri i prezzi migliori ed elenca i vantaggi di ciascun prodotto

c. Crea un blog e utilizzalo per tenere informati i clienti sulle ultime offerte e promozioni

d. Utilizzare i social media per connettersi e rimanere in contatto con i clienti

e. Incoraggia i tuoi clienti a informare gli altri della tua attività

f. Fai pubblicità sui media locali come stampe, stazioni radio e televisive

4 Sfide per avviare un’attività di vendita al dettaglio

Avviare un’attività di vendita al dettaglio può essere una proposta scoraggiante per molti imprenditori. Mentre la vendita al dettaglio può essere un’impresa commerciale di successo e può portare a grandi profitti, diverse sfide si presentano sulla tua strada come imprenditore ma puoi superarle se sei preparato e determinato. Esempi di tali sfide includono:

  • Competizione
LEGGERE  20 opportunità di franchising per le imprese di pulizia in Australia

Esiste una forte concorrenza nel settore della vendita al dettaglio, sia che tu stia facendo affari online o disconnesso. Ciò è dovuto alla barriera di entrata bassa. I principali rivenditori competono a livello di prezzo, riducendo così il margine di profitto di ciascun prodotto. A meno che tu non sia uno di loro o in collaborazione con loro, dovrai competere con i grandi negozi che spesso hanno la possibilità di offrire prezzi più bassi di quello che puoi. Quindi dovresti dipendere dal volume delle vendite e dalla concentrazione di nicchia per realizzare profitti significativi.

  • Fiducia dei dipendenti

Una grande sfida che le imprese al dettaglio devono affrontare l’alto tasso di turnover dei dipendenti.Il settore della vendita al dettaglio di solito ha una scarsa fidelizzazione dei dipendenti, poiché la maggior parte del personale di basso livello è costituito da giovani con ambizione e ciò comporta costi aggiuntivi a causa della costante formazione e riqualificazione del nuovo personale.

  • Furto

Il furto in un negozio al dettaglio è qualcosa di inevitabile, ma può essere ridotto al minimo indispensabile soprattutto se si fanno affari sul web. Il problema del furto è una sfida seria soprattutto per i rivenditori che vendono articoli che possono essere facilmente infilati in tasca. È necessario uno sforzo mirato nel controllo dell’inventario e nella prevenzione delle perdite per tenere sotto controllo questa sfida.

Per prevenire ulteriormente i furti, è consigliabile installare telecamere di sicurezza, specchi e lenti convesse in tutto il negozio. Dovresti anche mettere i tuoi dipendenti in allerta e utilizzare un software di gestione dell’inventario per prevenire il furto dei dipendenti.

  • Ottenere una buona posizione a un prezzo conveniente

Ottenere una buona posizione per un’azienda al dettaglio a un prezzo accessibile è difficile ma non impossibile. La posizione è uno dei fattori che contribuiscono al successo di un negozio al dettaglio, quindi la selezione di un sito deve essere effettuata con tutta la dovuta cura. Anche se farai affari online, dovrai comunque essere posizionato strategicamente, in modo da consegnare facilmente i tuoi prodotti ai clienti.

Puoi aggiungere questa pagina ai segnalibri