Quanti soldi ti servono per iniziare a fare trading? – parola

Il trading azionario è l’atto di acquistare e vendere titoli in cui vengono impiegate strategie a breve termine per massimizzare i profitti. I trader attivi sfruttano le fluttuazioni a breve termine del prezzo e della volatilità. L’investimento casuale prevede l’acquisto e il possesso di titoli, con l’investitore che si concentra su strategie a lungo termine per massimizzare la ricchezza. Passare dall’investimento casuale al trading attivo è un grande passo.

Pertanto, è importante comprendere le implicazioni del passaggio, come il pagamento di commissioni più elevate, che potrebbero cancellare i tuoi guadagni prima di iniziare.

Punti chiave

  • Il trading si concentra sugli investimenti a breve termine per generare i massimi profitti, mentre gli investimenti si concentrano sugli investimenti a lungo termine per creare ricchezza.
  • Passare dall’investimento casuale al trading attivo può essere complicato e può generare costi aggiuntivi, come l’aumento delle commissioni.
  • Non è richiesto un importo fisso per iniziare a fare trading poiché i costi variano a seconda del tipo di titoli desiderati.
  • Alcuni broker fissano un importo minimo per iniziare a fare trading o per sbloccare il margine o il trading di opzioni.

Spese di negoziazione

È probabile che le commissioni rappresentino il costo maggiore che assumerai come trader attivo. Anche altre spese, come software, Internet e costi di formazione, potrebbero essere elevate, ma sono sminuite dal costo delle commissioni.

Un trader può effettuare oltre 100 transazioni al mese e le commissioni variano ampiamente a seconda del broker. Gli investitori esperti cercano il miglior software, velocità di esecuzione e servizio clienti, oltre a costi di commissione favorevoli.

Requisiti di intermediazione

Sebbene non esista una regola fissa su quanto dovresti avere sul tuo conto per iniziare a fare trading, molti broker fisseranno questo importo per te. Ad esempio, un intermediario potrebbe dire che è necessario un minimo di $ 3.000 per aprire un conto a margine, il tipo di conto necessario per effettuare operazioni di vendita allo scoperto o per acquistare o vendere opzioni.

Per un buon inizio, assicurati di controllare i minimi del conto presso gli intermediari che investighi. Questo numero di solito viene impostato per un motivo; è nel migliore interesse dell'intermediario farti fare trading il più a lungo possibile per garantire che continuino a raccogliere commissioni.

Questi minimi vengono spesso messi in atto per ridurre il rischio di bruciare l'intero conto in poche operazioni o, peggio ancora, di ricevere una richiesta di margine. In quest’ultimo caso, dovresti depositare più fondi sul tuo conto per mantenere aperta la tua posizione attuale.

considerazioni speciali

La quantità di denaro necessaria per iniziare il trading giornaliero dipende dal tipo di titoli che desideri acquistare.

Le azioni vengono generalmente scambiate in lotti o ordini di almeno 100 azioni. Per acquistare un'azione al prezzo di $ 60 per azione, avrai bisogno di $ 6.000 sul tuo conto. Un broker potrebbe concederti in prestito la metà di quel denaro, ma dovrai comunque produrre gli altri $ 3.000.

Le opzioni e i futures vengono negoziati in base al contratto. Un contratto rappresenta una certa unità del titolo sottostante. Nel mercato delle opzioni, un contratto vale 100 azioni.

Puoi acquistare meno del solito lotto rotondo per sicurezza, ma probabilmente dovrai pagare una commissione elevata e ricevere una cattiva esecuzione del tuo ordine. Pertanto, i rendimenti su ogni operazione tendono ad essere piccoli, quindi assicurati di avere fondi sufficienti per negoziare il tuo asset target in modo ottimale.

Le obbligazioni vengono negoziate su base obbligazionaria, non in importi frazionari, e ciascuna obbligazione ha un valore nominale di $ 1.000. Alcuni vengono scambiati per più o meno di $ 1.000 a seconda di come il tasso di interesse dell'obbligazione differisce dal tasso di mercato. Molti rivenditori hanno un ordine minimo di 10 obbligazioni, rendendo l'ordine minimo di $ 10.000.

Le commissioni sono state tradizionalmente la spesa più grande che un trader ha dovuto affrontare, quindi quando un broker offre operazioni apparentemente gratuite, controlla attentamente per vedere quale sia il compromesso senza commissioni.

Altre cose da cercare

Molti broker online sono passati al trading senza commissioni. Ciò significa che il costo per negoziare la maggior parte delle azioni e degli ETF è pari a 0$. Questa tendenza è iniziata con Robinhood basato su app e ora si è diffusa a grandi player come E*Trade e Schwab.

Il libero scambio significa che queste società devono trarre profitto da altre fonti, quindi dovresti stare attento a come ciò potrebbe influire su di te. Ad esempio, queste società vendono il tuo flusso di ordini, nel qual caso potresti non ottenere il miglior prezzo possibile per le tue operazioni? Oppure vendono le tue informazioni e i tuoi dati personali per scopi di marketing? Non ti accreditano più gli interessi sui tuoi saldi di cassa?

Come può un principiante iniziare a fare trading?

Per iniziare a fare trading, apri prima un conto di intermediazione. Fai delle ricerche per determinare cosa vuoi scambiare, quali sono i tuoi obiettivi e quali sono le tue strategie. Fai prima pratica con le simulazioni in modo da non perdere denaro e assicurati di comprendere il processo. Stabilisci un budget per te stesso, quindi inizia ad acquistare o vendere allo scoperto asset. Comprendere i vari aspetti del trading, come l'impostazione di diversi tipi di ordini. Una volta che inizi a fare trading e ottieni dei risultati, misura la tua performance rispetto a un benchmark per determinare se la tua strategia vale il rischio e dove potresti dover apportare modifiche.

Puoi iniziare a fare trading con $ 100?

Sì, tecnicamente puoi iniziare a fare trading con $ 100, ma dipende da cosa stai cercando di scambiare e dalla strategia che stai utilizzando. A seconda di ciò, gli intermediari potrebbero richiedere un deposito minimo sul tuo conto che potrebbe essere superiore a $ 100. Ma a tutti gli effetti, sì, puoi iniziare a fare trading con $ 100.

Qual è la differenza tra il day trading e lo swing trading?

La differenza tra il day trading e lo swing trading è il periodo di tempo in cui vengono svolte le negoziazioni. Il day trading mira a realizzare profitti entro un giorno, chiudendo tutte le posizioni alla fine della giornata e non mantenendone alcuna durante la notte. Lo swing trading prevede il mantenimento delle posizioni durante la notte, a volte per settimane e mesi.

La linea di fondo

La quantità di denaro necessaria per iniziare a fare trading varierà a seconda dei tuoi obiettivi di trading, delle risorse scambiate, della tolleranza al rischio e della strategia utilizzata. Non ti serve molto per iniziare a fare trading, ma a seconda delle risorse e delle strategie che stai utilizzando, i broker potrebbero richiedere depositi minimi. Inoltre, avere liquidità di riserva a portata di mano per soddisfare le richieste di margine, se fai trading a margine, ti aiuterà a gestire il rischio nel tuo portafoglio.

Puoi aggiungere questa pagina ai segnalibri
LEGGERE  Come utilizzare una media mobile per acquistare azioni