Indicatori di mercato che riflettono la volatilità del mercato azionario

I trader e gli analisti si affidano a una varietà di indicatori diversi per monitorare la volatilità e determinare i punti di uscita o di ingresso ottimali per le operazioni. Sebbene l’elevata volatilità sia spesso un deterrente per un’operazione rischiosa, l’aumento della paura durante i movimenti estremi del mercato può anche creare opportunità di acquisto e fornire un terreno di scambio eccezionale per gli investitori esperti.

D’altro canto, periodi di bassa volatilità, accompagnati dall’autocompiacimento degli investitori, possono avvisare di condizioni di mercato schiumose e potenziali massimi di mercato. Alcuni degli strumenti più comunemente utilizzati per misurare i livelli relativi di volatilità sono il Cboe Volatility Index (VIX), l'average true range (ATR) e le Bande di Bollinger®.

Punti chiave

  • La volatilità può essere misurata in diversi modi, tra cui VIX, ATR e le bande di Bollinger.
  • VIX è una misura derivata dai prezzi delle opzioni e riflette l'attuale volatilità implicita riflessa in una striscia di opzioni dell'indice S&P 500.
  • Il range reale medio è un indicatore grafico che mostra quanto sono stati ampi i range di trading giornalieri di un titolo o di una materia prima nel tempo, con valori elevati che riflettono una maggiore volatilità.
  • Create da John Bollinger, le Bande di Bollinger® sono utili per individuare periodi di trading calmo ed esplosivo.

Indice di volatilità Cboe

Il Cboe Volatility Index è uno degli indicatori più osservati della volatilità del mercato. Aggiornato durante tutta la giornata di negoziazione e conosciuto con il suo simbolo ticker, VIX, l'indice viene calcolato utilizzando un modello di prezzo delle opzioni e riflette l'attuale volatilità implicita o attesa che viene prezzata in una serie di opzioni a breve termine dell'indice S&P 500.

Poiché le grandi istituzioni rappresentano gran parte del trading di opzioni sull’indice S&P, le loro percezioni di volatilità (misurate dal VIX) vengono utilizzate da altri trader per ottenere una lettura della probabile volatilità del mercato nei giorni a venire.

L'indice di volatilità Cboe rimane tra 12 e 35 per la maggior parte del tempo, ma è anche sceso a una cifra ed è aumentato fino a oltre 75. In generale, i valori VIX superiori a 30 indicano una maggiore volatilità, mentre i valori inferiori alla soglia dell'adolescenza sono indicativo di bassa volatilità.

I derivati, come futures e opzioni, sul VIX sono negoziati attivamente. Inoltre, esistono anche fondi negoziati in borsa con leva basati sull’indice di volatilità, come il ProShares Ultra VIX Short-Term Futures ETF (UVXY) e il suo partner ProShares Short VIX Short-Term Futures ETF (SVXY).

Intervallo reale medio

Mentre il VIX misura la volatilità dell'S&P 500, l'indicatore del true range medio, sviluppato da J. Welles Wilder Jr., è un indicatore grafico tecnico che può essere applicato a qualsiasi azione, fondo quotato in borsa, coppia forex, merce o contratto futures. L'ATR calcola quello che Wilder chiamava «vero intervallo» e quindi crea l'ATR come media mobile esponenziale (EMA) a 14 giorni del vero intervallo. L'intervallo reale si trova utilizzando il valore più alto generato da una delle tre equazioni:

Gamma vera = Il massimo del giorno corrente meno il minimo del giorno corrente
Gamma vera = Il massimo del giorno corrente meno la chiusura del giorno precedente
Gamma vera = Chiusura del giorno precedente meno il minimo del giorno corrente

L'ATR viene quindi creato come EMA (calcolato utilizzando il valore più alto trovato quando vengono risolte le tre equazioni). Un ATR più ampio indica range di trading più elevati e quindi una maggiore volatilità. I valori bassi dell’ATR sono generalmente coerenti con periodi di scambi tranquilli o tranquilli.

Bande di Bollinger®

Le Bande di Bollinger® sono un altro indicatore charter e sono costituite da due linee o bande, che sono due deviazioni standard sopra e sotto la media mobile a 20 giorni, che appare come una linea tra le due bande. L'allargamento delle bande mostra una maggiore volatilità, mentre il restringimento delle bande mostra una diminuzione della volatilità. Come l'ATR, le Bande di Bollinger® possono essere applicate a qualsiasi grafico azionario o di materie prime.

La linea di fondo

La volatilità del mercato attraversa cicli di massimi e minimi. Gli analisti osservano la direzione del movimento del mercato quando si verifica un forte aumento della volatilità come possibile indicazione di una futura tendenza del mercato. Mentre VIX è utile per visualizzare i livelli complessivi di volatilità dell'indice S&P 500, ATR e Bollinger Bands® possono essere applicati ad azioni, materie prime, forex, indici o futures utilizzando qualsiasi numero di applicazioni grafiche.

Puoi aggiungere questa pagina ai segnalibri
LEGGERE  Una giornata nella vita di un trader Forex professionista